Tempo libero

A Padova sono presenti diversi cinema con un discreto numero di sale, mentre i grandi multisala si trovano nelle zone periferiche o nei paesi limitrofi alla città. Tutti i giorni esclusi i weekend e festivi si possono ottenere riduzioni esibendo il badge; inoltre ogni cinema organizza spesso delle promozioni proprie.

Multisala MPX (Via Bonporti, 22)

A due passi dal Duomo e di fianco alla mensa PioX, ha tre sale di medie dimensioni. La programmazione offre film di prima visione, ma anche numerose rassegne d’essai e convegni sul cinema. Uno degli appuntamenti principali è quello con il cineforum settimanale. Gli studenti godono di una riduzione sull’abbonamento e sul biglietto.

 

Lux (Via Cavallotti, 9)

Piccola sala d’essai, propone film di nicchia o vincitori di festival nazionali e mondiali. È sede di dibattiti con registi di opere prime e ospita un cineforum con agevolazioni per gli studenti. Durante il periodo estivo indice anche un ciclo di proiezioni all’aperto all’Istituto Barbarigo.

 

Rex (Via Sant’Osvaldo, 2)

Piccolo cinema poco fuori dalla mura ricco di eventi sia cinematografici, con film di prima visione e d’essai, che musicali.

 

Multiastra (Via Aspetti, 21) e Porto Astra (Via Santa Maria Assunta, 20)

Le due grandi multisala della città, a pochi metri dal centro e entrambi comodamente raggiungibili con il tram. Oltre alla programmazione di prima visione, propongono la proiezione di pellicole restaurate e film cult, anche in lingua originale, e prime visioni presentate dai registi stessi.
Al Porto Astra, inoltre, viene organizzato un cineforum e gli studenti possono acquistare l’abbonamento a prezzo ridotto.


Teatro Verdi (via dei Livello, 32)
Teatro principale della città, a pochi passi da Piazza dei Signori. Con il progetto “Esu a Teatro” tutti gli studenti possono acquistare biglietti a 3€ e avere sconti sugli abbonamenti delle rassegne di teatro, danza e musica.

Il Centro Universitario Sportivo di Padova è uno delle più storiche e importanti istituzioni dell’Università di Padova, molto famoso e ambito anche a livello nazionale soprattutto per squadre quali il rugby e l’hockey su prato. Il CUS offre numerose possibilità a tutti gli studenti di poter mantenersi in forma e seguire le proprie passioni offrendo un’ampia gamma di sport, attività e strutture. Tra gli sport agonistici, oltre ai già citati rugby e hockey su prato, si trovano basket, pallavolo, calcio a 5, nuoto, ultimate frisbee, triathlon, ciclismo e molti altri; tutti questi sono praticabili a diversi livelli, dalla serie maggiore a livello nazionale al campionato provinciale, con squadre sia divise per sesso che miste. In alternativa il CUS offre molti corsi come pilates, ballo, lotta, parkour, solo per citarne alcuni. La tessera del cus è gratuita per tutti gli studenti, grazie a essa sarà possibile usufruire delle strutture del CUS in via Corrado e in via G. Bruno a prezzi irrisori e poter così allenarsi nella pista di atletica, passare del tempo in palestra, giocare a basket, pallavolo o calcetto con gli amici; inoltre tramite l’app “Prenota un campo” sarà possibile prenotare i campi online, creare delle community sul sito e conoscere nuovi sportivi. Il CUS lavora anche a distanza, d’inverno infatti, esibendo la tessera è possibile avere lo skipass a prezzo ridotto presso gli impianti sciistici di Alleghe. Al di fuori del CUS la città di Padova offre ad ogni modo un grande numero di sport, squadre e attività alle quali spesso si accede a prezzi agevolati solo grazie al badge, ad esempio piscine, palestre d’arrampicata, di pesi o di arti marziali e molto altro.

Essere a Tempo 

Essere a Tempo è un rassegna di conferenze-concerti con cui si tenta di esplorare un panorama musicale quanto più ampio possibile spaziando da lirica, opera, musica da camera ai più moderni electro swing o jazz. Obiettivo dell’iniziativa è quello di avvicinare gli studenti a generi musicali solitamente considerati vecchi incuriosendoli, e trovare un punto d’interesse comune tra residenti e studenti.Ogni concerto viene preceduto da una conferenza durante la quale si tenta di creare una cornice narrativa fornendo vari temi e spunti e creando una connessione con l’esibizione musicale seguente.

 

Notte Bianca del Liviano

La Notte Bianca del Liviano è l’evento per antonomasia di tutti i corsi della scuola di Scienze Umane, giunto ormai alla sua sesta  edizione. Un momento importante in cui Palazzo Liviano, Piazza Capitaniato, Sala dei Giganti e Piazzetta San nicolò vengono ravvivati fino a mezzanotte con numerose conferenze sui più svariati temi, dibattiti, tavole rotonde, concerti, mostre, attività.  Ogni anno inoltre creiamo delle convenzioni ad hoc con i locali delle Piazze per garantire anche una parte più goliardica alla riuscita della serata.

 

Scervelliamoci – La Settimana di Psicologia
Una settimana di dibattiti interattivi tenuta all’interno del Polo di Psicologia per dare un nuovo volto alle aule in cui facciamo lezione ogni giorno. Sei giornate in cui parliamo non solo di psicologia ma anche di attualità con temi quali sessualità, marketing, integrazione, musica. Tutti gli incontri sono tenuti da professori, esperti e professionisti provenienti da settori diversi per affrontare la tematica del giorno in modo trasversale e dinamico.

 

Il Festival delle Scienze Politiche

Il Festival delle Scienze Politiche è un’iniziativa culturale che esamina alcuni aspetti peculiari di fenomeni politici e di attualità. L’evento, avviato nel 2018, prende forma da conferenze, workshop, cineforum e molto altro, coinvolgendo diverse personalità delle realtà sociali attive sui temi affrontati, nonché docenti e ospiti da tutta Italia che arricchiscono, con il proprio sapere ed esperienze, il contenuto del festival. L’edizione 2018, dal titolo “Come rondini a primavera”, ha avuto come oggetto i fenomeni migratori, mentre nel 2019, con il titolo “La fattoria dell’oppresso”, si è scelto di affrontare il tema dell’oppressione

 

Politicamente

Politicamente è un ciclo di incontri a cadenza mensile durante i quali vengono trattati con esperti i temi più disparati, sempre attuali e riguardanti la comunità locale,nazionale e/o internazionale. Democrazia, situazione mediorientale, elezioni di altri stati, immigrazione sono solo alcuni dei temi trattati negli ultimi anni.

Legenda: 

ok con genitori: oo

Etnico: ee

Per la cena ci sono molti ristoranti e pizzerie in centro e in zona Portello, in cui andare con gli amici o con i propri genitori

 

oo Köfler (via Bronzetti, 34): è un pub-ristorante-pizzeria molto grande, fornito di sala fumatori, prezzi sostenuti.

Il Mandrillo (via S. Lucia, 59): è una pizzeria in zona pedonale con una vastissima scelta di pizze, prezzi non bassi.

oo Pizzeria Orsucci (corso Vittorio Emanuele II, 18): pizzeria storica padovana, le pizze non sono convenzionali ma meritano assolutamente l’assaggio. Prevalentemente d’asporto, ha solo due tavolini.

oo Pizzeria Marechiaro (Via Manin, 37): ottimo posto dove mangiare in serenità tra amici. La pizza è tra le migliori di Padova e i prezzi sono giusti.

oo L’anfora (via Soncin, 13): una tra le osterie più conosciute di Padova, in una delle zone più belle; offre una scelta curata di piatti tipici veneti.

 

Tra una lezione e l’altra
Capatoast (Via Manin, 51): Toast giganteschi da mangiare rigorosamente in piedi. Si varia da quelli classici a alcuni più elaborati e con qualche abbinamento coraggioso.
100 Montaditos (Via Breda, 21): Catena spagnola che offre un’ampia scelta di appetizers e insalate ma soprattutto un’infinità di piccoli panini dagli abbinamenti variegati che il mercoledì costano un euro ciascuno. Ottima la combo vino tinto e panino all’aperitivo.
Da Francesco (Piazza Portello, 95): focacceria immancabile a pranzo se frequenti un corso in area scientifica, si possono trovare svariati tipi di focacce, pizzette e altri prodotti tipici della tradizione pugliese.
Alimentari Sumiti (Via Belzoni, 8): ottimo per i pranzi rapidi, fornisce panini spaziali e molto economici. Fidatevi del Fantasia a 2 euro quando dovrete scegliere. 

Sapori di Puglia (via Marzolo, 28): per un panzerotto o una puccia veloce in Portello questo è il posto che fa per voi.

oo Dalla Zita (Via Gorizia, 16): per un panino caldo e veloce in centro non c’è miglior posto di questo, piccolo locale accanto al pedrocchi che offre più di cento panini, dai gusti più classici a quelli più stravaganti.

La Roccia (Via Cesare Battisti, 158): pub ristorante alla portata di studente, vicino alla facoltà di statistica. Le porzioni di pasta sono super abbondanti e i prezzi sono bassi.
La Barrique des Gourmets (via Beato Pellegrino, 21): vicinissimo al nuovo polo Beato Pellegrino, Francesco offre piatti freddi, focacce, panini, piadine (e ovviamente spritz) a prezzi convenienti.

 

ee Peace’n’spyce (Via Dondi dall’Orologio, 13, tavoli in piazza Capitaniato) : ristorantino con piatti abbondanti e tipicamente mediorientali, personale sempre gentilissimo, prezzi abbordabili e un’esperienza davvero piacevole.

ee Bistrò Mexicano (via Livello 11, vicino al teatro Verdi): ristorante messicano a due passi dalla facoltà di Lettere e fa anche bar, da provare il piatto Tamales.

ee Shangai (via Marsala, 6): ristorante cinese in pieno centro, molto suggestivo, si mangia su un acquario (è il più antico del Veneto: aperto all’inizio degli anni ’80).

La Plaka (via Euganea, 72): ristorante greco e circolo ARCI molto onesto nei prezzi, gestito da una coppia di greci simpaticissimi. Fanno anche corsi di cultura e lingua.

ee Sushi House (riviera Tito Livio, 24): ottimo sia per la posizione centralissima sia per i prezzi bassi. L’ambiente è intimo e il servizio cordiale e veloce.

ee Galleria n.5 Sushi and drinks (Piazza dei Signori, 5): offre uno tra i migliori sushi di Padova. La scelta non è ampia, ma la qualità è alta e i prezzi abbordabili. Potrete inoltre gustarlo seduti al centro di piazza dei signori.

ee Attimi (Via Martiri della Libertà, 7): a detta nostra è il sushi all you can eat  migliore di Padova, servizio veloce e ottima qualità.
ee Ali Babà e i 40 panini (via Morgagni, 48): fast food libanese, gestori simpaticissimi che si prendono molto con calma; resta il fatto che il servizio vale il tempo d’attesa. Consigliata la mousse all’aglio ma non per socializzare.
ee Marrakesh Express (via Manzoni 114): prezzi sopra alla media, tuttavia la carne di ottima qualità e l’ampissima varietà di specialità del maghreb valgono il costo. E’ il miglior kebab di Padova.

ee Dahlak (via Sorio, 73): mai provata la cucina eritrea? bisogna andarci in compagnia per prendere “il piatto dell’amicizia”, un unico piatto di carni esotiche ad un prezzo a misura di studente, da condividere.

Nel centro storico di padova e nella  prima periferia c’è ampia scelta di pub, bar e locali per bere qualcosa in compagnia. Si possono trovare molte enoteche carine o semplici bar dove consumare il tipico rituale padovano dello “spritz”, ovvero aperitivo a base prosecco, seltz e a scelta Aperol o Campari. In particolare, il mercoledì sera e nei week-end le principali piazze delle città diventano tradizionalmente il punto di ritrovo per studenti universitari, padovani e non. Ecco qualche consiglio:

 

Legenda: 

ok con genitori: oo

Etnico: ee

Piazze:

 

oo Bar “Nazionale” (Piazza delle Erbe, 41): storico bar, ai piedi del Palazzo della Ragione, i prezzi non sono popolari ma gusterete i famosissimi e numerosi tramezzini caldi più buoni di Padova.

Bar Code (Via Dante Alighieri, 1): uno dei pochissimi bar in piazza dei signori adatto ai giovani. È un bar raffinato ed il personale è estremamente disponibile. Migliori drink del centro.

Hendrix Bar (Piazza dei Signori, 38): Bar suggestivo caratterizzato dall’ambiente interno ricercato, i cocktail sono di ottima qualità ma i prezzi inevitabilmente si adeguano al servizio offerto.
oo Bar Liviano (Piazza Capitaniato, 9): di fronte alla sede dell’ex Facoltà di Lettere e Filosofia, in una delle piazze più belle e più intime di Padova; sono consigliate le cioccolate calde ma i prezzi per l’aperitivo non sono esattamente pop.

La Yarda (Via Dondi dall’Orologio, 1, tavoli in Piazza Capitaniato): sempre nella magica atmosfera di piazza Capitaniato, in questo bar potrete gustare degli ottimi antipasti sia vegetariani che non, sorseggiando uno fra i tantissimi spritz offerti o una delle birre artigianali proposte dal locale. Famoso per l’intrattenimento reggae.

All’ombra della piazza(Via Pietro D’Abano, 16, laterale P.zza dei Signori): spritz e cicchetti di qualità altissima, un aperitivo qui ogni tanto (nonostante il prezzo leggermente più alto) vale la pena.

La Cantina del Gufo (via Santa Lucia, 91, laterale P.zza dei Signori): un locale intimo e conviviale dove potrete bere delle ottime birre a prezzi onesti. 

 

Ghetto:

 

La Corte Sconta (via dell’Arco, 9): uno dei fulcri della vita universitaria notturna: si può scegliere tra una grande varietà di ottimi vini e spritz in pieno centro.
Canenero (via dell’Arco, 11): vicino di casa della Corte Sconta, a differenza di questa si esprime meglio sui cocktail e sulle birre. Una buona alternativa se tutti i tuoi amici vogliono bere del vino e tu invece no.

Strasse (via Andrea Gritti, 7): baretto con spritz, cocktail e cicchetti a ottimo prezzo e di buona qualità. Non c’è una sera in cui non si trovi un po’ di festa. 

Bar da Umbe (via S. Martino e Solferino, 4): Birreria di qualità con ampia scelta di birre, i prezzi non sono esattamente abbordabili ma l’aria che si respira è frizzante.

oo Locanda Peccatorum (via S. Martino e Solferino, 28): con 2 spritz qua la serata potrà già considerarsi avviata, ottimi anche i cicchetti e adattissimo per feste di laurea.

Il Gottino – Wine Bar (Via delle Piazze, 16): piccolo baretto un po’ nascosto che offre però una molteplice scelta di vini, birre, cocktail e spritz accompagnati da un’ottima cucina.


Il Resto del Centro:

Sfizio Break Bar (Riviera Tito Livio, 35): vediamo tre tavolini nella tranquillità della riviera e siamo accolti dalla calorosità e serenità di Mauro, che sarà in grado di offrirci un happy hour molto economico e un dopo-cena caratterizzato da una vasta gamma di cocktail di ottima qualità.

Caffè Pedrocchi (Via VIII Febbraio, 15): nonostante la fama e l’aspetto (e i prezzi) molto borghesi, dal 2015 c’è la possibilità di fermarsi a studiare in sala Verde, dove si può sorseggiare caffè americano gratuito e navigare su internet grazie al wifi libero. Inoltre, se vi presentate con la mail, ricevuta il giorno stesso, dell’esito di un esame con votazione 30 e lode, vi verrà offerto uno spritz per due persone. 

Sugo (via del Santo, 7): locale doppio con una cucina da un lato (pasta a pranzo e cena anche d’asporto) e bar dall’altro con dolci (fatti da loro), aperitivi e buffet di ottima qualità.
Milk Bar (via Cesare Battisti, 17): bar dove solitamente si danno appuntamento gli aspiranti giuristi, vista la sua vicinanza alla sede dell’ex facoltà. Ottima la colazione.

Otivm Bar (via Roma, 69): bar con una vastissima gamma di farciture per panini e una posizione molto pittoresca su via Roma. Da provare il menù vegetariano.
Al Vizio (via S. Biagio, 17): un semplice pub fornito di maxi-schermo per le partite di calcio e di sala fumatori.
James Joyce Pub (via Vescovado, incrocio con riviera Paleocapa): un vero Irish Pub a ridosso delle mura più antiche, piccolo e accogliente anche per il personale, i prezzi sono contenuti, da provare assolutamente.
La Tana del Luppolo (via Vescovado 49, di fronte a Storia): bar con una gamma di birre in bottiglia notevole, ne potete trovare di ogni genere e provenienza servite nei bicchieri tipici.

oo Banda del Buso (via Cristofori, 13): wine bar un po’ fuori dalle rotte classiche offre tuttavia una buona scelta di vini e birre in happy hour dalle 23.00 all’1.00, anche la cucina casereccia riserva belle sorprese. 

oo Da Carlotta (Via S. Francesco, 44): piccolo baretto con personale gentilissimo, ottimi caffè, buonissime brioches e dolci vari. Molto fornito anche per pranzi veloci, i primi piatti da provare.

La Risorta Osteria del ReFosco Padova (Via Carlo Cassan, 5): piccolo locale dall’aria romantica, fanno una rassegna di musica Jazz dal vivo. Ampia scelta di vini e grappe (da provare alla camomilla).
The Coffee Box (via Altinate, 37): localino ottimo per colazioni, spuntini e studio, caratterizzato da un’ampia scelta di prodotti bio e dagli interni hipster. Se porti la tua tazza hai uno sconto!
Old England (via Manzoni, 51): l’atmosfera è da vero pub inglese. D’estate lo consigliamo per l’ampia terrazza.
I Giardini dell’Arena (Giardini dell’Arena in Corso del Popolo): dal 2019 dei fantastici giardini a ridosso della Cappella degli Scrovegni, negli anni trascurati, ospitano alcuni bar e numerosi tavolini, dove godersi un aperitivo all’aperto rimanendo in centro.

Parco Prandina (Giardino Cavalleggeri): fino alla fine di ottobre 2020 anche il grazioso Parco Prandina alla fine di Corso Milano è dotato di un baretto e di tavolini, oltre che di un palco, ed è gestito dall’enoteca Enoè e da Legambiente. Dall’8 al 10 ottobre il Parco Prandina ospiterà l’edizione 2020 di Across the University, edizione ridotta, che si svolgerà in autunno a causa di un rimando per l’emergenza sanitaria.


Portello:

Bar Antico Desiderio (Bar Viola) (via del Portello, 99): a due passi dagli Istituti e dal Piovego offre ottime colazioni ma non solo: potrete gustare dei buonissimi tramezzini, insalatone e pranzi veloci con il simpatico gestore.
Da Divi (via Marzolo, 17/D): nuovissimo bar in Portello per ogni evenienza, colazioni, pranzi, aperitivi e cene, spritz buonissimi a ottimi prezzi, cocktail niente male, panini, tramezzini e primi piatti ricercati. Spesso in serata si trova anche musica dal vivo nella piazzetta.
Agli Amici (via Belzoni, 22): se cerchi un drink di qualità non puoi che fare un salto Agli Amici, piccolo localino dal quale uscirai però sempre soddisfatto grazie ai cocktail elaborati e sempre buonissimi.
oo I tre scalini (zona Portello, via Venezia 2): vivace e allegro, anche se caotico. I tavolini “in piazza” offrono un bello scorcio sul lungo Piovego. A due passi dagli istituti.
Ti Amo (via Venezia, 9): baretto + take away proprio davanti a psicologia, aperitivi e colazioni con anche una saletta interna per fumatori.

Navigli: ogni anno dall’inizio della stagione estiva a fine luglio, il lungopiovego fra il complesso universitario Vallisneri e Torre Archimede si riempie dei chioschetti estivi dei vari bar del centro. Aperti tutte le sere, sono consigliati per l’aperitivo ma spesso si soffre la calca il mercoledì sera ed i week-end.

Prima Periferia:
St. John’s Pub (piazzale S. Giovanni, fine di via Euganea): classico pub un po’ fuori mano. Se siete in vena di trash, il lunedì e il giovedì c’è il karaoke e rimane aperto fino alle 4.
Bar Blu (Piazza Petrarca, 6): se cercate un posto dove bere uno spritz e al contempo cenare con paninetti, tramezzini e patatine, il tutto a soli 3 euro, non potete che passare di qua. A 100 metri dal Maldura.
Birrolandia (Via Nazareth, 11): qualsiasi tipo di birra si desideri qua la si trova. 2 particolarità: hanno la birra più alcolica del mondo e una volta a settimana c’è la lotteria.
Bar Boh (Via Beato Pellegrino 45): spritz pazzeschi e unici, posticino molto particolare e che serve qualcosa da mangiare con ogni spritz.
Blended (Via Del Carmine 2A): semplicemente uno dei migliori cocktail bar di tutta la città con personale preparato e sempre pronto a consigliarti il giusto prodottino da sorseggiare.

Fishmarket (via Frà Paolo Sarpi, 37): è un circolo CSEN con serate di vario genere dal dj set a serate a tema. D’estate si trasferisce al “Chiosco” (via Ludovico Ariosto 10), con un servizio pizzeria davvero ottimo.

Factory (via Frà Paolo Sarpi, 46): circolo ACSI. Garantisce notti di fuoco per i clubbers padovani ed un calendario pieno di eventi con grandi ospiti per tutto l’anno.

Anima Drinks & More (Via della Croce Rossa, 46): fashion bar, luogo molto accogliente e frequentatissimo.

Q Bar (Vicolo dei Dotti, 3): cocktail bar in centro a Padova che offre numerosi dj set e serate particolari.

Monkey Business (via Triste, 5/C): locale in centro con lounge bar e tavoli. Offre una buona selezione di birre e cocktail di ottima qualità e può ospitare stand up comedy, concerti e dj set.

Future Vintage Festival

Il festival ha portato dal 2010 un approccio non convenzionale ai temi vintage, creando al centro della città un mix di esposizioni, incontri, workshop, musica, performances e compravendita di abiti e oggetti vintage.

 

River Film Festival

Festival che dal 2008 promuove la settima arte, ricerca nuovi talenti, supporta e incoraggia nuovi registi e chiunque ami il cinema, offrendo un punto di appoggio serio e qualificato. Il festival continua a crescere ogni anno, con nuove proposte. Si tiene tra fine maggio e inizio giugno sulla caratteristica scalinata fluviale di Porta Portello.

 

Cinema Uno Estate
Per i mesi di luglio e agosto, a cura del CUC-Centro Universitario Cinematografico, viene allestito un cinema all’aperto ai giardini della rotonda di piazza Mazzini, con un’ottima selezione nella rassegna. La location è un piccolo gioiello e il chiosco del Buscaglione, all’ingresso dei giardini è ottimo per una birretta e due chiacchiere prima o dopo il film.

 

Fiera delle Parole

Un festival culturale organizzato dall’associazione Cuori di Carta che giunto alla sua nona edizione. Colpito dal blocco di finanziamento deciso dalla giunta Bitonci che ha messo a repentaglio la sopravvivenza di questa bella esperienza, è ripartito a gonfie vele; presentazioni di libri, conferenze, concerti, mostre fotografiche, dirette radio con i maggiori esponenti del mondo culturale d’attualità.

Sub Cult Fest

Organizzato dall’associazione Il Coccodrillo e promosso dall’estichetta Dischi Sotteranei. Propongono tre giorni di musica indipendente e di spirito underground. Le loro serate non hanno mai deluso sia per la proposta musicale sia per i generosi drink che si possono bere.

  

Padova Pride Village

Il primo gay village del nord-est vi aspetta tutte le estati da fine giugno a fine agosto per due mesi di puro divertimento nella zona fiere di Padova. Una volta entrati troverete un grande Boulevard pieno di bar e ristorantini take away e un grande palco all’aperto che tutte le sere ospiterà dibattiti, incontri e cineforum legati al mondo LGBT. Poco più in là troverete un enorme sala al coperto dove potrete scatenarvi fino al mattino.

 

Rise Festival

Festival che si svolge a inizio settembre a Parco degli Alpini (un po’ fuori mano ma raggiungibile in bicicletta). Nasce come contest di band indipendenti ed è negli anni diventato un appuntamento fisso con ospiti di rilievo nazionale.

Parco della musica

Una rassegna musicale che dura tutta l’estate nella cornice di Parco Europa. Offre serate di vario genere creando un ambiente sempre piacevole e rilassato grazie anche alle sdraio che ricreano una situazione balneare.

Anfiteatro del Venda
Un gioiello incastonato nei colli sopra Torreglia, per tutta l’estate ospita alla domenica concerti al tramonto che valorizzano al meglio la location.

Arcella Bella

Una novità degli ultimi anni. Nello splendido parco Milcovich in Arcella per tutta l’estate trovate colazioni, pranzi, cene, aperitivi, concerti, dibattiti e incontri per tutti i gusti. 


Shockando Festival
Giunto alla sua quinta edizione, si svolge nelle prime due settimane di novembre presso l’anfiteatro Camerini di Piazzola sul Brenta. Per nove giorni all’anno porta una selezione di artisti italiani e internazionali conditi da qualche ospite di rilevanza tra scrittori e giornalisti.